Maggiora Park Racing Team – 2022 Internazionali d’Italia MX, Alghero & Riola Sardo: Press Release

Con le due prove degli Internazionali d’Italia MX inizia la stagione 2022 del Maggiora Park Racing Team. Lugana, si mette in luce sia in MX2 che nella Supercampione centrando la ‘top 20’. Buone prestazioni anche per Barbaglia e Sarasso, nonostante qualche errore di troppo.

Con le due prove degli Internazionali d’Italia Motocross sui tracciati sabbiosi di Alghero e Riola Sardo (OR), team e piloti aprono ufficialmente la stagione agonistica 2022 e ottengono i primi importanti riscontri in pista, utili per il proseguo di stagione in vista dei campionati più importanti. Da tempo in Sardegna per prepararsi nel migliore dei modi, il Maggiora Park Racing Team prende parte ad entrambi i round schierando tutti e tre i suoi piloti nella competitiva classe MX2. A vestire i colori del team piemontese in due veterani Palo Lugana #50 e Tommaso Sarasso #23 e la ‘new entry’ Eugenio Barbaglia #270.

Sulla sabbia del ‘Lazzaretto’ di Alghero, le prove cronometrate della MX2 vedono i piloti suddivisi in due gruppi. Nel gruppo 1, Eugenio centra il 10° tempo; nel gruppo 2 Paolo è 6° con Tommaso leggermente più arretrato che si classifica 12°. Tutti e tre qualificati per la manche di gara, si ritrovano così schierati in griglia di partenza: Paolo 11°, Eugenio 20° e Tommaso 23°.

La manche della MX2 vede i tre ragazzi del Maggiora Park Racing Team fuori dalla ‘top 20’ nelle battute iniziali di gara ma col trascorrere dei minuti, sia Paolo che Eugenio trovano un bel ritmo, scalano la classifica e si portano all’interno della ‘top 20’. Mentre Tommaso non riesce ad emergere da fondo gruppo e con un’andatura altalenante si ritrova 29° sul traguardo, Lugana e Barbaglia guidano bene e mostrano un buon passo gara. Però, mentre Paolo non commette errori e sul traguardo conferma il suo 17° posto, Eugenio cade a due giri dal termine e per un problema tecnico si ritira, risultando 35° in classifica. Dei tre in gara, l’unico che si qualifica per la Supercampione è Lugana.

La Supercampione di Paolo inizia con il piede giusto con il lombardo autore di una discreta partenza. Nel corso del secondo passaggio però, Lugana incappa in una piccola caduta e retrocede in fondo al gruppo. Nonostante il piccolo ‘intoppo’ iniziale, Paolo recupera terreno con grande grinta e a fine manche chiude 23°, dimostrando una condizione fisica già molto buona.

In quel di Riola, il clima e nettamente migliore rispetto al weekend precedente ma i piloti della classe MX2 sono di meno e raggruppati in un unico gruppo. Al termine della sessione di cronometrate, il miglior tempo lo ottiene Paolo classificandosi 12°. Fuori dalla ‘top 20’, Eugenio centra il 22° tempo con Tommaso, poco più arretrato, in 25a piazza.

Nella manche unica della MX2, ancora una volta il migliore è Paolo. A seguito di una bella partenza il lombardo si ritrova 6° e per tutta la durata della corsa, un’ottima prestazione gli consente di guidare sino alla fine all’interno della ‘top 10’ centrando un buon 9° posto sul traguardo. Prestazione da centro classifica quella di Eugenio che dalla 12a piazza iniziale, termina la gara con un 18° posto nonostante due errori ad inizio e fine manche. Gara tutta fuori dalla ‘top 20’ quella di Tommaso che continua a fare esperienza su terreni a lui poco familiari e tra piloti di altissimo livello. Con il 23° posto finale, Tommaso salta anche in questa gara l’appuntamento con la supercampione. Per quanto riguarda il campionato MX2, Lugana chiude 13°; Barbaglia 21°.

Nella Supercampione, Lugana dimostra ancora una volta di essere veloce, sia in partenza che in gara. Per tutta la durata della manche Paolo guida tra la 14a e 15a posizione per poi concludere 14°, dimostrando di aver svolto un buon lavoro nella preparazione invernale e di essere pronto sia fisicamente che mentalmente. La manche di Eugenio invece dura poche centinaia di metri: nella prima curva dopo la partenza il pilota resta coinvolto in una caduta multipla e con una sublussazione della spalla, è costretto al ritiro. La classifica finale del campionato, vede il solo Lugana classificarsi 20°.

Terminati gli Internazionali d’Italia MX, il Maggiora Park Racing Team continuerà la preparazione in vista dell’inizio del Campionato EMX250, che prenderà il via nel weekend del 5 e 6 Marzo sul tracciato italiano di Mantova, in concomitanza con il secondo round del FIM Motocross World Championship.

Paolo Lugana 2022 Internazionali d'Italia MX Riola Sardo
Paolo Lugana 2022 Internazionali d’Italia MX Riola Sardo

Paolo Lugana #50: “Questa prima gara stagionale di Alghero è iniziata abbastanza bene con un 6° tempo del mio gruppo in qualifica ed un 11° posto in griglia di partenza. Nella manche MX2 sono rimasto bloccato alla prima curva ma poi ho recuperato molto bene nei primi giri. Verso metà gara ho accusato un leggero indurimento degli avambracci ma ho tenuto duro e portato a termine la gara con un 17° posto che mi ha dato accesso alla Supercampione. Dopo la partenza una piccola caduta mi ha costretto ad un’altra rimonta ed ho chiuso 23°. Tutto sommato la giornata può essere considerata positiva. A Riola Sardo la giornata è iniziata bene con un 12° tempo nelle qualifiche. Nella manche della MX2 sono partito davanti ed ho guidato con un buon ritmo nonostante qualche problema agli avambracci nella seconda parte di gara. Nella Supercampione sono riuscito a schivare i piloti caduti in partenza e posizionarmi poco fuori dalla ‘top 10’, chiudendo poi 14°. Sono contento per come sono andate queste due prime gare di stagione.”

Eugenio Barbaglia 2022 Internazionali d'Italia MX Riola Sardo
Eugenio Barbaglia 2022 Internazionali d’Italia MX Riola Sardo

Eugenio Barbaglia #270: “La gara di Alghero è stata dura. In qualifica ero teso ed ho chiuso 10°. Non ero molto staccato dai primi ma potevo fare sicuramente meglio. Nella manche della MX2 sono caduto nel corso del primo giro e dopo aver recuperato sino al 23° posto, sono caduto nuovamente. Da dietro, sono risalito sino a rientrare nella ‘top 20’ ma un’altra piccola caduta e un problema tecnico nel giro finale, non mi hanno permesso di giungere al traguardo, perdendo la possibilità di prendere parte alla Supercampione. A Riola era iniziata bene nonostante un po’ di tensione in qualifica. Nella manche della MX2 ero vicino alla ‘top 10’ dopo la partenza ma una piccola caduta mi ha retrocesso in 17a. A pochi giri dal termine poi si è aggiunto un contatto con un avversario ed un’altra caduta che mi ha relegato in 18a piazza. Nella Supercampione purtroppo sono rimasto coinvolto nella caduta in partenza e mi sono infortunato ad una spalla. Ora torno a casa e farò alcuni esami per capire se dovrò operarmi o meno.”

Tommaso Sarasso #23: “Ad Alghero, prima gara della stagione ho sofferto un po’. Il livello dei piloti in pista era alto ma in qualifica ho trovato un giro buono e mi sono qualificato 12° del mio gruppo ritrovandomi 26° in griglia. Nella prima manche sono partito a metà gruppo ma trascorsi alcuni giri ho avuto un calo, chiudendo 29°. Tutto sommato è stata una bella esperienza anche se difficile. Ora continuo ad allenarmi qui in Sardegna per prepararmi per Riola Sardo. Un grazie a tutti i miei sponsor. A Riola il weekend è partito bene; ho centrato un buon giro di qualifica. Nella manche della MX2 sono partito a metà gruppo ed ho mantenuto un buon ritmo per tutta la manche, concludendo 23°. Ringrazio tutti gli sponsor e i miei genitori. Ci vediamo a fine di Marzo per la prima prova de campionato italiano a Maggiora. Ciao a tutti.”

Tommaso Sarasso 2022 Internazionali d'Italia MX Riola Sardo
Tommaso Sarasso 2022 Internazionali d’Italia MX Riola Sardo

Diego Porta Variolo (Team Manager): “Qui in terra sarda, nelle due gare di Internazionali d’Italia MX, Paolo Lugana ha dimostrato di avere già un ottima velocità e forma fisica. Infatti, dopo la sfortunata prova di Alghero condizionata da cadute in partenza, a Riola ha ottenuto un ottimo risultato. Eugenio Barbaglia, al debutto con il Maggiora Park Racing Team, ha fatto vedere a sprazzi ottime doti di guida e velocità anche se le prestazioni non sono state quelle sperate a causa di alcune cadute. In particolare quella in partenza a Riola dove era riuscito a centrare la qualifica alla manche supercampione. Tommaso Sarasso ha cercato di famigliarizzare il più possibile con la difficile sabbia delle piste sarde accumulando esperienza. Per tutti e tre i nostri piloti è comunque stato un ottimo allenamento in vista del proseguimento della stagione.”

Seguiteci sui nostri canali Social ufficiali – Follow US on:

Facebook
Twitter
Visit Us
Follow Me
Instagram
YouTube

MotocrossAddiction.com | Motocross & Supercross 

error: Content is protected !!